La Sagra della Castagna di Vallerano, per degustare la castagna DOP

Le bontà del viterbese nella Sagra della Castagna di Vallerano

Ben più che una sagra, ma quasi una mostra mercato. È la Sagra della Castagna di Vallerano in provincia di Viterbo, che si tiene tutti i sabati e le domeniche di ottobre e novembre ogni anno. È una zona splendida quella del viterbese, non solo le città sono ricche di storia e di tradizione, con le loro architetture antiche e gli altri beni culturali, ma la zona è piena zeppa soprattutto di beni culturali. Tra questi non può non spiccare la castagna, prodotto principe delle aree di collina e di montagna, che in cucina si presta a molteplici utilizzi.

Non bisogna dimenticare che la castagna di Vallerano è poi una castagna molto speciale: dal 2009 è infatti entrata nel registro di aDenominazione di Origine Protetta, conquistandosi così il marchio DOP. Non è una conquista da poco: sono soltanto 115 i prodotti italiani che l’Unione Europea ha considerato meritevoli di tale titolo e, pensando a quanti prodotti agroalimentari esistano in Italia, si comprende come si tratti davvero di una questione molto speciale.

La castagna è una coltura tipica di Vallerano ed entra a pieno titolo tra le voci delle entrate economiche della zona: qui ci sono ben 635 ettari di castagneti e la castagna è una coltura tradizionale e millenaria. Sebbene sia la protagonista della sagra, la castagna di Vallerano però solitamente è in buona compagnia: accompagnano l’evento anche mostre canine, donazioni di sangue, musica, in particolare folk, e altre manifestazioni, ma anche degustazioni vinicole. Il vino con la castagna è assolutamente un must: mai provate le caldarroste con un buon bicchiere di rosso locale? È consigliatissimo nelle sere d’autunno quando ci si riunisce di fronte al fuoco, è sano ed è anche buono.

Durante la Sagra della Castagna di Vallerano, si effettuano escursioni guidate nel centro storico, degustazioni di vini con la presenza delle cantine cittadine e dei comuni limitrofi, ma anche distribuzione di caldarroste, che sono buone buone e tengono caldi le mani e il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *