Archivi tag: vendita castagne

Vendita castagne online, consigli

A cosa si deve stare attenti quando si acquistano le castagne? Ecco qualche consiglio.

chestnuts-1987586_1280

Comprare delle castagne, all’ingrosso o al dettaglio online, si traduce sempre in una serie di interrogativi, soprattutto se si tratta delle prime volte. Naturalmente quando si è maggiormente navigati il discorso cambia e anche tanto, ma all’inizio i dubbi (legittimi) non possono mancare.

Il primo dubbio è riguardo la pezzatura: le castagne che sto per comprare saranno della grandezza giusta? Spesso in rete si trovano risposte relativa alla grandezza delle castagne secondo i propri utilizzi. Sì, perché se dovete mettere le castagne sotto spirito ci vuole una determinata pezzatura, un’altra se volete preparare le caldarroste e così via.

Gli altri dubbi riguardano l’integrità delle castagne: le castagne che sto per comprare online conterranno “ospiti indesiderati”? Saranno davvero fresche? Quando si acquistano castagne da siti sicuri, si può stare tranquilli, perché sono già state smistate per pezzatura e quelle che non erano utilizzabili, per varie ragioni, sono state eliminate. Certo, il dato statistico vuole anche che ci siano le eccezioni, ma in linea di massima si può essere tranquilli al 99% per ogni singola castagna.

Acquistare le castagne su Internet è molto facile, è come fare shopping per libri o vestiti. Ma il risultato finale è decisamente più gustoso.

Castagne, il ruolo dei caldarrostai

I caldarrostai sono depositari di un’antica tradizione, il loro lavoro non è per nulla facile.

background-2052924_1280

Quando arriva l’autunno ci pare quasi già di sentirlo l’odore di caldarroste nell’aria. Manca davvero poco tempo a incontrare per strada i caldarrostai con le loro postazioni calde, che ti porgono le caldarroste in una busta di carta e tu la apri subito per sentirne il profumo, quel profumo che non sentivi da quasi un anno, e che spesso ti ricorda una parte cospicua della tua infanzia.

Da qualche settimana è partita la raccolta della castagna tempestiva e quindi i caldarrostai saranno già all’opera. A loro le castagne arrivano già smistate, secondo pezzatura, e anche controllate, badando che non vi siano all’interno “ospiti sgraditi”. Loro comunque effettuano sempre degli altri controlli, perché non si sa mai, un errore umano può sempre capitare, due errori umani non devono assolutamente succedere.

Il ruolo dei caldarrostai è quindi molteplice: i caldarrostai sono testimoni di una tradizione secolare – le caldarroste sono tra le preparazioni più antiche quando parliamo di castagne – fungono da controllo per la qualità dei frutti freschi e infine sono tra le rappresentazioni più genuine dell’autunno, con i loro aromi e il sapore che troviamo all’interno di quei sacchetti.

Castagne, scaldiamo i motori

Finisce agosto e si avvicina l’autunno: cosa ci aspetta in termini di castagne?

chestnut-1017484_1280

Sì, la raccolta della tempestiva è già iniziata. Siete contenti? Noi lo siamo. Un po’ perché ha fatto un gran caldo quest’estate e l’autunno incombente ha un gusto decisamente rassicurante. Un po’ perché le castagne sono il nostro frutto preferito, dolce, buono, nutriente – un po’ calorico se vogliamo – ma anche versatile.

Insieme a noi, probabilmente, staranno festeggiando i caldarrostai, perché, come tutti quanti, potranno trovarsi a lavorare con il prodotto fresco, assolutamente necessario per trasformare le castagne in caldarroste. Ci sembra quasi di avvertirne il calore tra le mani, mente sbucciamo le caldarroste dalla scorza più esterna, quando spelliamo la pellicina. Le dita ci diventano inevitabilmente nere – pazienza, ce le laveremo più tardi – ma si tratta di un vero e proprio rito, dotato di uno sconfinato romanticismo.

Le caldarroste ci ricordano un po’ l’infanzia, quando i nonni o i genitori ce le sbucciavano e noi le trattenevamo tra le mani, scaldandoci e annusandone il profumo. Oggi, lo facciamo noi stessi, ma non è un processo, una tradizione egoista, bensì lo rifacciamo per i nostri figli, i nipotini, gli amici, le persone che amiamo. Sbucciare le caldarroste è un rito d’amore che si perpetua, come il mutare delle stagioni. E scalda il cuore.