Archivi tag: porcini-roccamonfina

Il parco di Roccamonfina castagne castagneti e porcini

La zona di Roccamonfina è legata da sempre alla coltivazione del castagno, testimoniata in numerose storie e leggende . E’   molto conosciuta la castagna di Roccamonfina e Conca della Campania detta anche “Tempestiva ” o Precoce per la precocità di  maturazione (fine agosto prima decade di settembre) che consente di arrivare sul mercato in un’epoca in cui la concorrenza è pressocchè inesistente. Per questa castagna è in corso l’istruttoria per il riconoscimento del marchio (I.G.P.) con la denominazione “Tempestiva del Vulcano S.Croce”.

Si ricordano anche la “Lucente” o “Lucida”, la Marzatica, la Napoletana detta anche riccia Napoletana. In particolare la Luciente, dalle caratteristiche organolettiche superiore a qualsiasi altra castagna, è destinata solo all’autoconsumo data la limitatissima produzione ed i tempi lunghissimi per il raggiungimento dell’epoca di piena produzione del castagneto (circa 15 anni).

Il sottobosco offre vari prodotti: Il porcino rinomatissimo e l’ovulo di Roccamonfina, (periodo di raccolta maggio e settembre, naturalmente il tutto dipende dalle condizioni meteorologiche), diffusi anche negli altri comuni della Comunità Montana Monte Santa Croce all’interno del Parco regionale di Roccamonfina. La cucina tipica del territorio si basa soprattutto sulle carni di maiale, cinghiale e sui prodotti del sottobosco. Numerosi sono i piatti tipici tagliatelle ai porcini, insalata di ovuli, gnocchi con porcini e cinghiale e le zuppe di castagne ( fagioli porcini e castagne) il castagnaccio, un dolce preparato con purea di castagne, uova, liquore e cioccolato. Vi consigliamo per le specialità ai porcini e prodotti tipici il Ristorante Pizzeria La Rambla a Conca della Campania.

Ottimi sono anche i prodotti caseari delle aziende locali, in particolare la mozzarella di bufala, il formaggio pecorino e le varie carni ovine , bovine e caprine, provenienti da allevamenti condotti con metodi naturali.

Il tutto è condito con olio extravergine di grande qualità derivato da oliveti secolari, presenti sul territorio di Conca della Campania San Pietro infine e Rocca D’Evandro. Infine, nelle varie cantine, è prodotto un’eccellente vino, sia falanghina roccamonfina  e l’aglianico roccamonfina, caratterizzato da interessanti qualità organolettiche e rinomato anche a livello inernazionale.

Continua a leggere

La passione per i porcini “parliamone”

Parlare di funghi porcini è scontato per noi che ci siamo letteralmente nati dentro.

Fin  da piccolo i porcini sono stati presenti nella mia vita, figuratevi nemmeno ricordo che ci sia stata una lezione sul dire questo è buono e quello è cattivo, trovavo e scartavo automaticamente i cattivi .

I cercatori di porcini riconoscono, un porcino almeno da 10 mt .

Perchè una passione!!!! è vero, trovare fughi porcini è una passione incredibile, quando si trova un porcino sembra di aver trovato un qualche cosa che vale 1000 volte il valore del porcino stesso, strano ma è la pura verità ed i cercatori di fughi porcini sanno benissimo di cosa parlo. Ci si sveglia presto al mattino in modo da arrivare per primi sul luogo dove si pensa possano esserci porcini, spesso è ancora buio e si fa giorno sul posto.

Ci sono alcune considerazione da fare sulla qualità del porcino sia esso di quercia sia porcino di bosco oppure porcino da castagneto.

Il porcino di quercia è molto bello è di colore scuro con il gambo molto lungo, è sicuramente fra i 3 citati quello più bello visibilmente ma è quello meno gustoso, il fungo di bosco che spesso è misto come colore di media e grande dimensione assieme al porcino di castagno rappresentano il porcino per eccellenza.

Il profumo del porcino di Conca della Campania e di Roccamonfina e a mio parere tra i migliori porcini sul mercato.

Un  porcino ineguagliabile, cucinarlo ti da soddisfazione, il porcino di conca della campania e roccamonfina è delicato nel gusto e persistente nel profumo.

Siete cercatori??? Parliamone

 

 

Ricetta: Fusilli alla vezzarese con castagne, salsa tartufate e porcini

Ricetta: Fusilli alla vezzarese con castagne, salsa tartufate e porcini

Ingredienti: Fusillone tricolore con salsa tartufata e castagne.

Procedimento: pasta mezza cottura, a parte avrete fatto rinvenire i funghi secchi con l’aggiunta di acqua tiepida, fate rosolare i porcini con olio un pizzico di burro e pochissima cipolla aggiungere la salsa tartufata q.b. , con un mestolo amalgamate con acqua della pasta e inserite i fusilli, saltate con una spruzzata di parmigiano e aggiungete le castagne secche grattugiate, che avrete anch’esse fatte rinvenire in acqua.

Buon appetito

www.saporedicastagne.com