Archivi tag: caldarroste all’amaretto

La Crema di Castagne

Finalmente oggi e’ domenica, ci si riposa!
Stamattina sveglia alle 8 e colazione con te’ e pane bianco con crema di castagne… ottima! Ho riscaldato il pane ed ho spalmato le castagne e cosi’ ho fatto felice tutta la famiglia.
La crema di castagne e’ tra i desserts piu’ golosi ricavati da un prodotto autunnale. Essa si puo’ gustare da sola o puo’ essere utilizzata per farcire torte, bigne’, tiramisu’ alle castagne e tanto altro ancora. Alcuni la utilizzano anche con piatti salati, dovro’ provarci anch’ io!
Per me che amo le castagne e’ una fortuna vivere nella zona di Roccamonfina dove uno dei principali prodotti tipici e’ proprio la castagna.  In questa zona siamo circondati da castagneti ed e’ bellissimo passeggiare nei boschi e osservare i molteplici colori che l’ autunno ci regala.

La natura si tinge con i toni piu’ caldi e i riflessi dorati dei ricci delle castagne incorniciano quest’ opera d’ arte.
Vorrei che fosse possibile far passare virtualmente tutti gli odori del bosco d’ autunno, dalla terra bagnata al profumo dei funghi e tutte le sensazioni e la spensieratezza che da’ la raccolta anche di una semplice castagna.

La gioia che leggo negli occhi della mia bambina quando, passeggiando, si riempie le tasche di castagne e’ inequiparabile. Mi fa ritornare indietro coi ricordi a quando ero bambina e mio nonno mi portava gia’ a settembre nei boschi a raccogliere le castagne.

Vedevo quegli alberi cosi’ alti e gia’ allora mi stupivo per le meraviglie del creato.
E poi i boschi affollati di persone che lavorano trasmettono un’ allegria particolare capace di riempirti l’ animo di una immensa positivita’.

Pero’ purtroppo la raccolta delle castagne qui da noi e’ quasi terminata, ora si lavora per ottenere dei prodotti eccellenti tipici del nostro territorio. In primis il ” castagnaccio” ( oltre la crema di castagne, di cui vi ho gia’ parlato), poi i liquori, le caldarroste in barattolo che potrete trovare anche sul nostro sito ( io adoro quelle all’amaretto!).

E pensare che un semplice seme marrone puo’ farci parlare cosi’ tanto di lui… gia’ un seme, perche’ erroneamente noi consideriamo la castagna un frutto ( me compresa), invece mi e’ stato spiegato che altro non e’ che il seme di un frutto quale il riccio. Certo che mangiare un riccio sarebbe proprio un’ impresa da fachiro!!!
Allora noi continuiamo a mangiare questo seme e tutti i prodotti in vendita su saporedicastagne.com!