Archivi categoria: ricette con castagne

in questa categoria sono raccolte tutte le ricette con castagne del nostro blog dedicato alle castagne e ai prodotti tipici del territorio di Roccamonfina

Ricette con castagne

Ricette con castagne, idee per la cucina

Le ricette con castagne sono gettonatissime, soprattutto quando parliamo di dessert: ecco alcune idee per stupire i vostri ospiti.

Ricette con castagne

Le castagne sono un frutto eccezionale e davvero versatile in cucina. Analogamente lo sono anche le ricette con castagne. Perché sono insolite e gustose ma non rappresentano nulla di rivoluzionario, come si potrebbe invece pensare. Le castagne sono infatti alla base dell’alimentazione contadina e montana del passato. Per tutto l’inverno, le piccole comunità montane si nutrivano con questo frutto, conservandolo nelle maniere più disparate. Ma cosa si può fare oggi?

Le idee sono tante: si può preparare un gustoso aperitivo con castagne del prete, fave tostate e taralli, da servire per gli ospiti. Ma poi non bisogna dimenticare tutte le preparazioni in umido che vi vengono in mente – parlando di ricette con castagne si tratta sempre di preparazioni in agrodolce – sia per i primi piatti sia per i secondi. Il sughino che si ottiene può essere infatti utile anche a condire la pasta. Ma non dimentichiamo anche i risotti a base di castagne.

Infine, in ogni cucina che si rispetti, non possono mancare i dessert a base di castagne. Dal castagnaccio al Mont Blanc, passando per i marron glacé e la marmellata di castagne. Questo frutto non è solo una guarnizione – ma da questo punto di vista non si può sottovalutare il ruolo svolto dalle castagne in barattolo – ma entrano anche negli impasti.

Come inventare un dolce a base di castagne

I dolci a base di castagne sono i più amati in assoluto: ma come si fa a inventare un dolce con questo frutto fresco o secco?

chestnuts-2863317_1280

I dolci a base di castagne si basano su un equilibrio delicato. Come il Mont Blanc, tanto decantato da Nanni Moretti nel film “Bianca”: è il connubio panna e castagna a essere vincente, senza l’uno o l’altro il dessert non sarebbe lo stesso. Ma quando si vuole essere eccentrici rispetto alla tradizione, quando si vuole inventare qualcosa di proprio, come si fa?

L’esperienza aiuta e, se non si vuole cadere nel tranello che le castagne possano essere utilizzate solo ed esclusivamente come decorazione, è meglio cominciare a divertirsi e a improvvisare in cucina. Chi quest’esperienza ce l’ha partirebbe dall’alternanza tra morbido e duro: non solo le consistenze vanno alternate, ma anche i gusti, badando di non scegliere un ingrediente il cui gusto nasconda tutti gli altri.

Le castagne possono essere utilizzate nell’impasto, sbriciolate come si fa con biscotti, pinoli o altro. Possono diventare una purea, da utilizzare da sola o insieme ad altri ingredienti, dalla panna al mascarpone, passando per lo yogurt. Possono essere tagliate a pezzettini e usata nell’impasto, sia in quelli morbidi che in quelli più duri. Basta lasciarsi guidare dai sapori e lasciare che la castagna stessa faccia il suo lavoro.

Castagne, evviva la tempestiva

Le castagne stanno per essere raccolte ed essere messe in vendita, a partire da una tipologia di castagne in particolare.

chestnut-1673341_1280

Prende il nome di tempestiva o primitiva e altro non è che una primizia. Ma una primizia coi controfiocchi: la tempestiva è una castagna che viene raccolta nella zona di Roccamonfina a partire dalla seconda metà di agosto e che quindi viene messa in vendita come prima sul mercato. La tempestiva è in un certo senso la castagna più attesa, dopo mesi e mesi in cui le castagne fresche non ci sono state in rispetto del ciclo delle stagioni.

L’arrivo della tempestiva rappresenta un momento di vera festa per chi ama le castagne: si avvicina l’autunno e a essere raccolte dopo la tempestiva saranno anche tutte le altre tipologie via via che giungeranno a maturazione e saranno pulite, misurate e sottoposte a tutte quelle attività che sono propedeutiche alla vendita.

Naturalmente, le tempestive, come tutte le tipologie di castagne si prestano a qualunque preparazione tradizionale e sperimentale, a partire dalla ricetta più amata: le caldarroste. In quest’ultimo scampolo d’estate, risulta sempre rassicurante la raccolta della tempestiva, perché ci evidenzia che se c’è qualcosa che ci ricorda il tempo che passa è proprio l’alternanza delle stagioni con i loro frutti freschi.