Caldarroste per tutte le stagioni

Le caldarroste sono considerate a torto un alimento da consumare in autunno e inverno.

chestnuts-985161_960_720

Certo, in questo periodo dell’anno è un po’ difficile trovare dei caldarrostai agli angoli delle strade, pronti a servirci quei cartocci caldi e fumanti. È un’immagine da cartolina questa, che, fortunatamente, ognuno di noi può riscontrare in queste due stagioni, ma non più a lungo, per il corso dell’anno. Così le caldarroste finiscono per essere pensate come un alimento meramente stagionale.

Non è così: le caldarroste possono entrare come ingrediente in molti piatti dedicati a tutte le stagioni: possono essere utilizzate nei dolci soprattutto, accanto a piatti di carne, nei cocktail e così via. Non bisogna precludersi nulla, anzi lasciar fare alla propria creatività in cucina: si sperimentano ricette nuove e chi sa che non si crei qualcosa di davvero originale.

Naturalmente, in questa stagione, per esempio, è meglio consumarle fredde le caldarroste: si tratta di una mera questione di opportunità, perché il troppo caldo finirebbe per suggerire che non sia stata una buona idea mangiare le caldarroste. Per questa ragione, uno degli utilizzi ottimali è appunto come decorazione ai cocktail: sappiamo però che le caldarroste non sono mai una semplice decorazione e che il loro gusto è sempre in primo piano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *